“Ci rivediamo a casa” di Valentina Sagnibene edito da Rizzoli

Stasera prima di dormire mi fanno compagnia le ultime pagine di: “Ci rivediamo a casa” di Valentina Sagnibene edito da Rizzoli.

Rachele è una ragazza seria, in continuo disaccordo con la madre ed affezionata al nonno Antinio ed al suo insolito negozio. Un luogo “magico” dove l’anziano artigiano crea delle magnifiche lanterne di vetro.

Teresa è estroversa, festaiola e inserita nelle compagnie giuste. Ogni occasione è buona per un selfie o un party.

Apparentemente diverse, le due giovani hanno molto in comune. Entrambe sono alla ricerca della felicità e nascondono un disagio: Rachele un rapporto conflittuale con la madre, Teresa la ferita provocata da atteggiamenti di bullismo nella vecchia scuola.

Il destino le fa incontrare e insieme superare i loro limiti guardando al futuro con sicurezza e serenità.

Un romanzo dolce, delicato che parla di amicizia, delusioni, gioie e dolori. Un libro che come le lanterne di Antonio ti accompagna pagina dopo pagina a riflettere sull’importanza di ritrovare il piacere delle piccole cose al di là delle apparenze e del giudizio altrui.

A volte si perde di vista la luce per ritrovare la strada di casa. Rachele e Teresa, le due giovani protagoniste capiscono che il solo modo per amare se stesse è accettarsi… ed è quello che auguro a me e a voi lettori in questo autunno che è appena iniziato.

Questo articolo ha 0 commenti.

Lascia un commento